La Città di Vodnjan - Dignano ha adottato misure d'aiuto per l'economia e nuovi metodi di risparmio nell'amministrazione

La Città di Vodnjan – Dignano , sin dall’inizio della crisi causata dall’epidemia del virus COVID 19, si è inclusa attivamente in tutti gli aspetti d’aiuto per sopperire ai problemi di questa crisi specifica che si denota attraverso due segmenti – quello sanitario e quello economico. Così, dopo  l’approvazione delle delibere riguardanti l’implementazione e il controllo delle misure sanitarie per impedire il diffondersi del virus, sono state adottate anche delle linee guida per il risparmio a livello dell’amministrazione cittadina, delle società commerciali cittadine, degli enti pubblici e degli altri usufruitori del bilancio cittadino. Alla seduta del Consiglio cittadino, tenutasi ieri, 28 aprile 2020, i consiglieri, su proposta del sindaco della Città di Vodnjan -Dignano Klaudio Vitasović,  hanno adottato le misure d’aiuto per l’economia per poter alleviare la situazione economica precaria attuale.

Le nuove misure d’aiuto per l’ecomomia riguardano la riduzione o l’esenzione di alcune spese, e in particolare, una di tali misure, si riferisce alla riduzione del canone d’affitto dei vani di lavoro di proprietà della città del 50% per il mese di marzo con la possibilità di pagamento rateale nonché la riduzione dell’affitto a 1,00 kn per aprile, fino alla cessazione delle misure di divieto di lavoro e di esercitare le attività a causa delle condizioni specifiche , rispettivamente al massimo fino al 30 giugno 2020, il tutto adempiendo alle condizioni prescritte. L’altra misura riguarda l’esenzione dal pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico in totalità, se l’usufruitore a causa delle condizioni specifiche che si sono manifestate e dovute alle delibere della Commissione della protezione civile, non era in grado di usare il suolo pubblico oppure se l’uso era limitato, ugualmente adempiendo alle condizioni prescritte. Inoltre è stata introdotta la misura di rinvio del pagamento della tassa comunale per marzo  con proroga fino al 30 giugno 2020 senza l’aggiunta degli interessi di mora, nonché l’esenzione totale del pagamento  per aprile , fino alla cessazione delle misure di divieto di lavoro e di esercitare le attività a causa delle condizioni specifiche , risettivamente al massimo fino al 30 giugno 2020,  il tutto adempiendo alle condizioni prescritte.

Contemporaneamente, i consiglieri cittadini hanno approvato la delibera che prevede la sospensione del pagamento dell’indennità a loro stessi e ai membri degli organi operativi con inizio il 19 marzo 2020 fino alla cessazione delle misure di divieto di lavoro e  di esercitare le attività a causa delle condizioni specifiche , rispettivamente al massimo fino al 30 giugno 2020.
Il Sindaco e i suoi vicesindaci verseranno il 30 % del loro reddito alla Croce Rossa, mentre la base salariale viene ridotta del 15% a tutti i dipendenti dell’Amministrazione comunale e ai funzionari delle società commerciali cittadine e degli enti pubblici di proprietà della Città.
In conclusione, a causa della situazione verificatasi e delle misure d’aiuto intraprese nel settore economico, sicuramente all’ordine del giorno delle prossime sedute del Consiglio cittadino della Città di Vodnjan-Dignano  si troveranno le modifiche e le integrazioni del bilancio per l’anno 2020 nelle quali sarà necessario prevedere dei tagli e dei risparmi ai programmi da realizzare.