Seduta costitutiva del Consiglio cittadino della Città di Dignano - la parola del Sindaco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cari concittadini,

oggi è un grande giorno per il Dignanese, oggi, infatti costituiamo il nuovo Consiglio cittadino della Città di Dignano.

Uscendo con la seduta dal Municipio nellla nostra piazza abbiamo voluto essere più vicini a chi ci ha eletto. Volevamo essere tra i nostri concittadini nel cui interesse lavorerò come sindaco, ma credo lo stesso valga per l'intero Consiglio Cittadino.

Mi conoscete tutti, vivo qui nell'appartamento in piazza, ho sempre vissuto a Dignano, qui vivono anche i miei genitori e qui i miei figli stanno crescendo. Proprio i figli, i miei e i vostri, erano nei miei pensieri quando mi sono candidato, perché credo che questa città e l'intero Dignanese abbiano davvero un futuro, che qui si possa vivere sempre meglio. Aiutatemi  a far avere un futuro migliore ai nostri figli.

La fiducia del gran numero di elettori che ho guadagnato nelle elezioni è un grande impegno per me e per la mia lista. Certo, non saremo in grado di risolvere tutti i problemi che non sono stati risolti negli ultimi vent'anni, ma faremo del nostro meglio per migliorare le condizioni e la qualità della vita nel Dignanese. Lavoreremo in modo trasparente, responsabile ed efficiente nell'interesse pubblico. E invito tutti voi a partecipare ai cambiamenti e ad essere partner dell'amministrazione cittadina.

Sarò il sindaco di tutti i nostri concittadini, non voglio dividere le persone. Le persone sulla mia lista e io saremo inclusivi e disposti ad ascoltare i problemi di tutti. Non sarebbe realistico dire che risolveremo tutto, ma lavoreremo, ci proveremo, a volte faremo forse anche degli errori.

I nostri stimati consiglieri hanno davanti a sé un compito difficile e serio, vaglieranno e delibereranno su tutti gli atti che determineranno il nostro futuro. Per questo chiedo loro di mettere sempre al primo posto l'interesse dei nostri concittadini. Percorriamo assieme la strada che ci porta verso un futuro migliore.

 

Edi Pastrovicchio, sindaco di Dignano